ACIMAC- LE PIASTRELLE VIAGGIANO VERSO IL DIGITALE


MODENA 24 FEBBRAIO “È con estremo orgoglio che saluto i tanti amici, colleghi e clienti in sala. La vostra presenza così numerosa testimonia la volontà del distretto italiano della ceramica di continuare a giocare il suo ruolo di leader mondiale grazie all’innovazione di prodotto e di processo”. Con queste parole il Presidente di Acimac, Pietro Cassani, ha dato avvio questa mattina alla due giorni di convegni organizzata dall’Associazione dei Costruttori Italiani di Machine e Attrezzature per Ceramica sul tema della decorazione digitale in ceramica, che ha registrato il tutto esaurito in entrambe le giornate. Oltre 450 i professionisti che si avvicenderanno per ascoltare le relazioni delle maggiori aziende del settore in programma oggi, giovedì 24 febbraio, presso la sala convegni dell’Una Hotel di Baggiovara, e domani, venerdì 25 febbraio, presso la sala convegni di Villa Marchetti, sede di Acimac.Il convegno “La decorazione digitale: come ottimizzare la produzione ceramica”, realizzato in collaborazione con Ceramic World Review e col partnerariato formativo di IIEA, è il terzo appuntamento sul tema del digitale e segue quelli organizzati nel 2008 a Tecnargilla e nel 2009 al Forum Monzani di Modena.La tematica verrà trattata trasversalmente, analizzando i fattori che determinano il miglior utilizzo di macchine e inchiostri funzionali al tipo di prodotto e il pieno possesso del know-how sulle tecniche di colour management.Le due giornate, moderate dal presidente di Società Ceramica Italiana, Palo Zannini, saranno suddivise in tre sezioni di lavoro: nella mattinata si svolgeranno gli appuntamenti relativi al Colour Management e agli Inchiostri, mentre nel pomeriggio si discuterà di tecnologie.Relatori per il Colour Management saranno Alessandro Beltrami (In.Te.Sa), Alberto Ghisellini (Kerajet Italia), Massimo Menozzi e Silvano Filippo (Euromeccanica) e Antonio Maccari (Off. Smac), mentre Davide Corradini (Colorobbia Italia) e Antonio de Carlo (Ferro) disserteranno sull’evoluzione degli inchiostri.Seguiranno nel pomeriggio gli interventi sulle tecnologie, aperti da Davide Sorrentino e Mauro Bedini (In.Te.Sa), a cui seguiranno le relazioni di Alberto Ghisellini (Kerajet Italia), Vincenzo Palumbo (Siti-B&T Projecta), Paolo Monari (System), Norbert von Aufschnaiter (Durst Phototechink), Andrea Gatti (Cretaprint) e Alberto Annovi (Gruppo TecnoFerrari).Dimostrazioni pratiche di tecniche e strumentazioni di Colour Management, a cura di Euromeccanica, In.Te.Sa e Kerajet, si svolgeranno dalle 11 alle 18 presso Villa Marchetti (sede Acimac).

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet