Cremonini: Inalca chiede autorizzazione per impianto biomasse


modena 24 novembre -Inalca (gruppo Cremonini) ha richiesto le autorizzazioni alle autorita’ competenti per la realizzazione di un impianto per la valorizzazione energetica di biomasse di origine animale, derivanti da scarti dell’attivita’ di macellazione, da realizzarsi all’interno dello stabilimento di Castelvetro di Modena.Per l’impianto, informa una nota, e’ previsto un investimento di oltre 6 mln euro. Il dimensionamento (3,5 ton/h di biomasse, equivalenti a 84 ton/gg) e’ stato concepito per i soli fabbisogni interni di Inalca. Il nuovo cogeneratore alimentato da fonte rinnovabile avra’ una potenza installata di 5 MW elettrici per una produzione di oltre 20.000 MWh e permettera’ un abbattimento di oltre il 10% delle emissioni di CO2, pari a una riduzione di circa 8.000 tonnellate di anidride carbonica immesse nell’atmosfera all’anno.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet