Ferrari ospite fissa all’Expo di Shanghai


MARANELLO 24 OTTOBRE Ferrari ospite fissa all’Expo di Shanghai. E’ stato infatti appena firmato dal presidente della Ferrari, Luca di Montezemolo, e dal presidente dello Shanghai Expo Development Group, Ding Hao, un accordo della durata di tre anni che prevede la presenza della Ferrari in un ampio spazio espositivo all’interno del padiglione italiano all’Expo.Dopo il successo ottenuto dall’area italiana, in particolare dallo stand della Ferrari che aveva portato a Shanghai la vettura Hy-Kers, il primo esempio di tecnologia ibrida studiato dalla casa di Maranello, in questo nuovo spazio espositivo i visitatori potranno ammirare modelli ed elementi della storia, del presente e del futuro della Ferrari. L’accordo firmato tra la Ferrari e l’Expo di Shanghai permetterà al pubblico di poter apprezzare il meglio del brand simbolo del Made in Italy. Gran parte del padiglione italiano sarà infatti dedicato alla casa di Maranello, dove saranno esposti alcuni dei modelli più rappresentativi della storia del cavallino rampante, oltre a quelli della gamma attuale. Riflettori puntati poi sulle innovazioni tecnologiche e sul mondo della F1, e, seppure virtualmente, sarà possibile provare l’ebbrezza della guida di una Ferrari grazie una serie di simulatori. Un’esperienza unica che, avvalendosi anche delle più recenti tecnologie multimediali, consentirà di scoprire il mondo e la storia della Ferrari in tutti i suoi aspetti.Durante la cerimonia della firma, Luca di Montezemolo ha ringraziato Ding Hao e tutta la delegazione per aver voluto cosìfortemente la presenza della Ferrari: “Ci fa molto piacere avere la possibilità di poter mostrare al grande pubblico cinese la Ferrari. Questa esposizione permanente rafforza ulteriormente il già profondo legame tra la Ferrari e la Cina, dove siamo presenti ufficialmente dal 2004 ma dove già nel 1992 vendemmo la primissima vettura. Un successo commerciale che ha visto crescere sempre più l’importanza di questo mercato che con la fine dell’anno arriverà ad essere secondo solo agli Stati Uniti. Una passione e un’attenzione che ci dedicano anche i tantissimi tifosi di Formula Uno che ci sostengono con grande calore sin dalla prima edizione del Gran Premio della Cina, vinta dalla Scuderia sul circuito di Shanghai nel 2004. La Ferrari vuole far conoscere ancora più a fondo la propria cultura e i propri valori, l’alta tecnologia, lo stile e il design di un brand che è sempre più apprezzato in questo grande Paese”.L’accordo è stato sottolineato con soddisfazione dal presidente Ding Hao: “Avere con noi Ferrari è un piacere e un orgoglio. Da una recente ricerca risulta che quasi la totalità degli intervistati si dice pronta a visitare lo stand italiano se è assicurata la presenza della Ferrari. Un dato che non fa altro che confermare quanto questo marchio sia amato in Cina. Dopo la mia breve visita di oggi ho capito ancora meglio i valori e le caratteristiche di un’azienda fatta di tecnologia e innovazione ma soprattutto di lavoro di squadra. Il mio augurio è che anche con noi la Ferrari possa lavorare in team per il successo comune dell’iniziativa”.La presenza di tutte le meraviglie della casa modenese ha fatto crescere l’attesa per l’inaugurazione dello spazio Ferrari previsto per il prossimo mese di marzo e lo Shanghai Expo Development Group prevede un’affluenza dai 4 ai 5 mila visitatori al giorno.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet