Per l’Unità di Crisi del Ministero degli Affari Esteri


Modena, Roma, 23 febbraio 2011 – Expert System, leader nello sviluppo di software semantici per la comprensione e l’analisi delle informazioni, e VejoPark, incubatore di progetti di impresa all’avanguardia, annunciano oggi una collaborazione con l’Unità di Crisi del Ministero degli Affari Esteri, che ha portato allo sviluppo di una piattaforma per l’identificazione e la selezione in tempo reale di informazioni rilevanti provenienti dal Web.La soluzione, già in uso presso l’Unità di Crisi del MAE, è nata dalla fusione del software G3Docs implementato da VejoPark e del software semantico COGITO di Expert System.G3Docs sfrutta un crawler opportunamente configurato che, grazie a un’architettura distribuita, consente di creare una sorta di “google istituzionale”, monitorando siti web preventivamente impostati. In base alla valorizzazione di alcuni parametri, infatti, il sistema permette di reiterare ricerche molto specifiche su portali e siti online, dando visibilità su informazioni e aggiornamenti nell’ambito di un determinato settore o argomento. G3Docs è un’applicazione di calcolo distribuito che presenta il vantaggio di elaborare in modalità batch grandi volumi di dati.Cogito consente un accesso immediato, più semplice e preciso alle informazioni utili per i processi decisionali. Grazie alla tecnologia semantica, migliora le attività di ricerca superando i limiti dei tradizionali motori di ricerca che, limitandosi a individuare delle keyword, non sono in grado di comprendere il senso delle informazioni e il corretto significato di parole e frasi (semantica). Con Cogito è invece possibile- intercettare le informazioni rilevanti- distinguere ciò che è utile da ciò che non lo è- capire in automatico il vero significato delle informazioni, come ad esempio quelle provenienti dal Web- identificare in tempo reale argomenti trattati ed estrarre entità rilevanti, date e numeri, nomi propri, concetti, ecc.- mettere in relazione tutte le informazioni rilevanti, correlando anche dati apparentemente slegati e lontani. “La scelta del Ministero degli Affari Esteri per la semantica, che ancora una volta ci rende orgogliosi del nostro lavoro, conferma le potenzialità strategiche di questa tecnologia” ha dichiarato Maurizio Mencarini, Sales Director Intelligence Division di Expert System. “In particolare quando si tratta di monitorare e analizzare grandissimi volumi di dati come nel caso dell’Unità di Crisi, la capacità di comprendere il significato delle parole è fondamentale. Consente infatti di identificare tempestivamente i dati utili per le attività di assistenza, evitando di lasciarsi distrarre dall’inutile rumore di fondo che spesso impedisce di filtrare in modo corretto i dati a disposizione.” “Il web è un enorme contenitore di conoscenza e informazioni in crescita vertiginosa, una grande opportunità per enti e aziende per essere più efficienti e competitivi. Tuttavia presenta anche il rischio che l’enorme mole di contenuti renda impossibile separare l’utile dall’inutile, il vero dal falso, il nuovo dal vecchio” ha dichiarato Claudio Vaccarella, CEO di Vejo Park. “Il lavoro che stiamo facendo con G3Docs è proprio nella direzione di creare un grande filtro intelligente, affidabile e performante, che crei per ciascuno dei nostri utenti il Web dei loro interessi. Questo progetto in fase di incubazione in Vejo Park è uno dei principali candidati allo spin-off tra la fine del 2011 e l’inizio del 2012.” L’assistenza ai cittadini italiani all’estero è un impegno primario per il Ministero degli Affari Esteri. Nuovi rischi, oltre l’instabilità politica, il terrorismo, la criminalità, le calamità naturali, lo sviluppo di epidemie hanno fatto emergere una nuova domanda di assistenza da parte dell’italiano che si trova all’estero in situazioni di emergenza. La Farnesina si è dotata di uno strumento capace di rispondere con efficacia e tempestività alle diverse tipologie di rischio. Ed è così che nella seconda metà degli anni Ottanta viene istituzionalizzata l’Unità di Crisi con il compito di assistere i nostri connazionali e tutelare gli interessi italiani all’estero in situazioni di emergenza.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet