confindustria ceramica federchimica – insieme per la formazione


sassuolo 22 marzo Un progetto per contribuire attivamente alla formazione dei giovani per prepararli al mondo del lavoro: questo l’obiettivo del corso di formazione dedicato agli studenti più meritevoli del quarto anno dell’Istituto Tecnico Industriale “E. Fermi” di Modena. L’iniziativa è nata col sostegno di Confindustria Ceramica e Federchimica Ceramicolor, Associazione Nazionale Colorifici Ceramici e Produttori di Ossidi Metallici.Il corso è concepito per approfondire la conoscenza dei processi di trasformazione propri della produzione di materiali ceramici. Una specializzazione importante in vista della futura collocazione professionale dei diplomati, che saranno così in grado di inserirsi più velocemente nel distretto ceramico. A tal fine, sono previsti anche stage estivi di almeno quattro settimane ciascuno, da svolgersi al termine del quarto anno all’interno di industrie ceramiche e colorifici ceramici del territorio. L’iniziativa si propone di accrescere l’interesse degli studenti per gli aspetti specifici della chimica applicata alla produzione ceramica, offrendo loro materiale didattico più ampio e completo e anche la possibilità di effettuare una eventuale scelta universitaria più consapevole .Anche i docenti torneranno sui banchi. Infatti, è previsto un loro aggiornamento attraverso due tipi di interventi: un corso con contenuti di base, dedicato espressamente ai nuovi docenti, e uno di approfondimento. Verrà inoltre istituito un premio per gli studenti che nel corso di queste attività si saranno distinti per impegno profuso e risultati ottenuti.“Siamo molto felici che si possa concretizzare un’iniziativa rivolta agli studenti, ovvero i nostri tecnici di domani – spiega Angelo Lami, Presidente di Federchimica Ceramicolor – L’attività di sostegno alla formazione, su solide basi teoriche e apprendimenti pratici, è strategica nei settori delle tecnologie dei materiali ceramici e dei processi produttivi.”“E’ fondamentale – afferma Carlo Cottica, Presidente della Commissione Università, Scuola e Formazione di Confindustria Ceramica – che si sia in grado di trasmettere e far apprendere agli studenti le conoscenze e le competenze necessarie per rendere sempre più competitiva l’innovazione di prodotto e di processo all’interno delle imprese ceramiche e dei colorifici.”

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet