bper- TRENTA MILIONI DI EURO PER LE IMPRESE VERONESI


MODENA 21 APRILE Un plafond di 30 milioni di euro disponibile fino al 31 marzo 2012 per finanziare nuovi investimenti, per progetti di ricapitalizzazione aziendale e per progetti di internazionalizzazione.Sono i principali punti dell’accordo siglato ieri tra Confindustria Verona e Banca popolare dell’Emilia Romagna (BPER) che intendono sostenere le imprese associate sul fronte dell’accesso al credito.L’accordo prevede prestiti partecipativi per la ricapitalizzazione, finanziamenti in leasing, mutui BPER con fondi della Banca Europea degli Investimenti (B.E.I.), mutui assistiti dalla garanzia diretta del Fondo Centrale di Garanzia per le Pmi promosso dal Ministero dell’Economia e delle Finanze e finanziamenti destinati alla realizzazione di impianti fotovoltaici. Sono inoltre previsti finanziamenti per progetti di internazionalizzazione Finprogex-SACE.La banca si impegna ad effettuare l’istruttoria delle pratiche entro 20 giorni lavorativi dalla ricezione della documentazione completa da parte dell’Azienda associata.«Il protocollo siglato oggi» commenta il Presidente del Gruppo Piccola Industria di Confindustria Verona, Franco Miller «è un altro elemento dell’articolato quadro delle attività di sostegno alle imprese del territorio che la nostra Associazione sta mettendo in campo attraverso una serie di accordi e collaborazioni con il sistema bancario». E prosegue: «Per le imprese è fondamentale, ancor più in questo delicato momento, poter disporre di linee di credito che consentano di agganciare la ripresa attraverso investimenti oculati, con particolare attenzione all’innovazione ed all’internazionalizzazione, ed è proprio su questi temi che abbiamo trovato un importante intesa con la Banca popolare dell’Emilia Romagna. In virtù di questo accordo inoltre le nostre aziende disporranno di un canale preferenziale e di una tempistica certa nelle risposte da parte della banca».Il direttore della Divisione Corporate di BPER, Corrado Savigni, sottolinea l’importanza dell’intesa: «L’accordo, curato dalla nostra divisione Corporate, credo possa rappresentare un ulteriore importante tassello della proficua collaborazione avviata in questi anni con gli industriali veronesi. Un accordo in linea con la tradizione di BPER che da sempre è vicina al tessuto imprenditoriale delle aree in cui opera anche con iniziative mirate. Anche nel 2010 BPER, ha incrementato gli impieghi alla clientela, non facendo mancare il proprio sostegno all’economia dei territori serviti. Auspico che l’accordo formalizzato possa consentirci di lavorare ancora di più e ancora meglio al fianco delle imprese, per supportarle nei processi di una ripresa che ci auguriamo possa consolidarsi e ridare slancio all’economia di una delle aree più dinamiche d’Europa».

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet