Banche: Viola (B.P.E.Romagna), sistema italiano non debole


modena 20 settembre –“No. Non lo definirei fragile se facciamo riferimento agli interventi di patrimonializzazione che ci sono stati”.Lo ha detto Fabrizio Viola, a.d. di B.P.E.Romagna, a margine del convegno “Vivere l’evoluzione del mercato” organizzato da Confindustria Ceramiche, rispondendo ai giornalisti che gli chiedevano se il sistema bancario italiano si potesse definire fragile alla luce del declassamento del rating di Standard & Poor’s.”L’esposizione verso la Grecia”, ha continuato Viola, “e’ minima ed e’ basso il livello di leverage. Quindi direi che il sistema bancario non e’ debole. La situazione di crisi sistemica che stiamo vivendo crea problemi a tutti i sistemi bancari europei ma non vedo elementi di debolezza intrinseca (per il sistema italiano, ndr) rispetto agli altri sistemi europei”.A chi gli chiedeva infine un commento sul downgrade dell’Italia, Viola ha risposto “meglio parlare quando si fermano le acque”.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet