Ferrari: potrebbe aumentare vendite annuali a 8.000 unita’


MARANELLO 20 APRILE J)–Ferrari potrebbe aumentare le vendite annuali a 8.000 vetture entro otto anni grazie alla crescita sui mercati emergenti.Lo ha affermato alla rivista specializzata tedesca Auto, Motor und Sport il presidente Luca Cordero di Montezemolo, preannunciando per il 2011 una nuovo record di vendite tra 6.800 e 7.000 unita’. Il top-manager ha pero’ sottolineato che il numero esatto dipende dagli sviluppi della situazione in Giappone dopo il disastro nucleare di Fukushima.”Credo che venderemo quest’anno un totale di 6.800/7.000 vetture”, ha dichiarato Montezemolo aggiungendo che la soglia delle 8.000 unita’ sara’ raggiunta grazie alla crescita nei mercati emergenti. “Ora partiamo con l’India. Tutto dipende essenzialmente dalla crescita nei nuovi mercati. Nei prossimi otto anni, arriveremo a 8.000 vetture”, ha sostenuto il presidente della Ferrari. “Dipende molto da India, Sud America e Cina. E’ qui che c’e’ potenziale di crescita”.La Cina diventera’ alla fine del 2011 il terzo mercato del Cavallino Rampante dopo l’America e la Germania, ha quindi affermato Montezemolo preventivando buone possibilita’ per un ulteriore incremento delle vendite nel Paese asiatico con un nuovo +66% a 500 unita’ dopo le 300 vendute l’anno scorso nonostante gli elevati dazi sulle importazioni.In merito alle voci che danno Volkswagen interessata alla Ferrari, Montezemolo ha ribadito come la Fiat non abbia alcuna intenzione di vendere una quota. “Al momento non vi e’ alcun motivo. Abbiamo riserve di cassa di grandi dimensioni. E l’anno scorso, il nostro ritorno sul capitale investito e’ stato del 16%”, ha dichiarato Montezemolo.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet