LA TRIMESTRALE BPER: UTILE NETTO IN AUMENTO DEL 29,4%


MODENA 15 MAGGIO Il Consiglio di Amministrazione della Banca popolare dell’Emilia Romagna ha esaminato ed approvato ieri i risultati individuali della Banca e consolidati di Gruppo del primo trimestre 2012.L’utile complessivo, al netto delle imposte e comprensivo del risultato delle attività in via di dismissione, risulta pari € 93,8 milioni, in incremento del 29,4% anno su anno (€ 72,4 milioni nel primo trimestre 2011).La raccolta diretta da clientela (debiti verso clientela, titoli in circolazione e passività finanziarie valutate al fair value) si attesta a € 46,9 miliardi, in calo del 3,4% rispetto alla fine del 2011, per la diminuzione di operazioni finanziarie con controparti istituzionali e per il trasferimento della liquiditàdegli enti locali sul conto della Tesoreria dello Stato presso Banca d’Italia previsto dal decreto “Salva Italia”.La raccolta indiretta da clientela, valorizzata ai prezzi di mercato, è pari a € 26,3 miliardi, in incremento del 3% da inizio anno, prevalentemente imputabile ad un recupero dei prezzi di mercato.Il portafoglio premi assicurativi, non compreso nella raccolta indiretta, si quantifica in € 2,2 miliardi (+2,4% da inizio anno), pressoché totalmente riferibile al ramo vita.I crediti verso la clientela, al netto delle rettifiche di valore, sono pari a € 47,9 miliardi, -0,55% da inizio anno, risultato della combinazione di una crescita dei finanziamenti a breve termine e di un significativo ridimensionamento delle operazioni di natura finanziaria, nella logica di una prudentegestione dell’equilibrio tra impieghi e raccolta (che si colloca poco al di sopra del 100%).

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet