Come investire nel rispetto dei diritti umani: un convegno di BPER ed Etica sgr


modena 14 giugno Si è svolto ieri a a Modena, presso la Sala Bassoli del Forum Monzani, il convegno organizzato da BPER e da Etica sgr, finalizzato a valorizzare il ruolo dei Fondi Comuni d’Investimento Etici.Il tema di quest’anno è stato quello di accendere i riflettori sui rischi della delocalizzazione e sulla selezione etica dei fornitori, con particolare attenzione al rispetto dei diritti umani non solo in Italia, ma anche nel resto del Mondo.Al convegno sono intervenuti Eugenio Garavini, Vice Direttore Generale della BPER; Alessandra Viscovi, Direttore Generale di Etica sgr; Suor Ruth Rosenbaum, che dagli Stati Uniti gestisce il Center for Reflection, Education and Action.Non poteva mancare la testimonianza di Laura Lenzi, di Amnesty International, mentre Francesca Colombo di Etica sgr ha sintetizzato i risultati di una recente indagine di Customer Satisfaction sui clienti di BPER, di BPM e di Banca Etica che hanno sottoscritto tali Fondi.A fare il punto sullo stato dell’arte dei Fondi Comuni Etici ha contribuito Davide Dal Maso, Segretario del Forum per la Finanza Sostenibile, assieme ad Ugo Biggeri, Presidente di Etica sgr e di Banca Popolare Etica, e di Stefano Gibertini, Responsabile del Servizio di Intermediazione Mobiliare di BPER.Dall’incontro è emerso che investire nel rispetto dei diritti umani non solo è possibile e corretto, ma che è anche redditizio dal punto di vista economico.Il Vice Direttore Generale Garavini ha sottolineato che “BPER ha intrapreso con decisione un percorso di attenzione verso le tematiche della Responsabilità Sociale d’Impresa, attenzione che deve essere sostanziale e non di facciata. La prova di questa rinnovata sensibilità è sintetizzata dalla diffusione del primo “Report di Sostenibilità”, che illustra a tutti – in maniera semplice ed immediata – non solo le numerose iniziative di RSI intraprese, ma anche il corposo elenco di impegni etici, sociali ed ambientali presi da BPER”.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet