BANCA MEDIOLANUM PER L’EMILIA NUOVE INIZIATIVE PER I CLIENTI TERREMOTATI


modena 13 settembre Banca Mediolanum ha deciso di potenziare gli aiuti nell’ambito delle iniziative a sostegno dei propri clienti e dei propri Family Banker che hanno subito danni dal sisma che ha colpito l’Emilia Romagna.Ha quindi disposto di intervenire riducendo per 2 anni dell’1% lo spread dei mutui in essere; di accordare per 2 anni condizioni agevolate su fidi e prestiti in essere con un tasso pari all’Euribor +1,5% e di azzerare, sempre per 2 anni e completamente, tutti i costi dei conti correnti in essere, vale a dire il canone, i costi di carte di credito e bancomat, su questi strumenti.L’insieme delle nuove iniziative rappresenta un ulteriore contributo che, secondo le prime stime effettuate, sarà una cifra compresa tra 1.300.000 Euro e 3.000.000 Euro, che si aggiunge a quanto già messo a disposizione dallo scorso maggio.A ridosso del grave evento, infatti, era stata accordata la possibilità di sospendere il pagamento delle rate di mutui e di prestiti già in essere per 12 mesi ed era stata stanziata la cifra di almeno 1 milione di euro in gratuità.Tale cifra sarà devoluta ai clienti che hanno subito gravi danni strutturali alla prima casa secondo modalità che verranno definite al termine delle attività di perizia attualmente in corso.“E’ proprio attraverso azioni di questo tipo che Banca Mediolanum continua adimostrare di essere vicina ai propri clienti anche nei momenti più difficili – afferma Ennio Doris, Presidente della Banca – Sono interventi necessari, non solo dal punto di vista umanitario. Sono impegni concreti che contribuiscono a consolidare il rapporto che si instaura tra il cliente e la sua banca, che lo rendono speciale, lo rendono un rapporto di fiducia”.Per questo motivo Banca Mediolanum ha intrapreso nel corso degli anni questeazioni a tutela dei propri clienti: nel 1994, a seguito dell’alluvione in Piemonte, stanziando un contributo a fondo perduto di 1 miliardo di lire, nel 2008 intervenendo sulle polizze con sottostanti obbligazioni Lehman perevitare le perdite ai propri clienti; riducendo unilateralmente lo spread sui mutui con un beneficio totale sulla clientela di 65 milioni di Euro; istituendo un “Fondo di solidarietà” per i sottoscrittori di mutui che a causa di grave malattia o infortunio non avessero più la possibilità di pagare le rate, operazione pari a circa 8 milioni di Euro. nel 2009, a seguito del terremoto in Abruzzo, stanziando 1 milione di Euro a fondo perduto. nel 2010, per l’alluvione in Veneto, devolvendo un importo complessivo di oltre 1 milione di Euro. nel 2011, per l’alluvione in Liguria e Toscana, offrendo la possibilità disospendere per un anno il pagamento delle rate di mutui e prestiti in essere,operazione pari a oltre 1 milione di Euro.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet