Dal GAL in arrivo 378mila euro a sostegno delle piccole imprese alimentari di montagna


modena 11 settembre Ammontano a quasi 400mila euro i fondi erogati dal GAL Antico Frignano eAppennino Reggiano a sostegno delle piccole imprese alimentari di montagna, per aiutarle ad investire nellatrasformazione e commercializzazione dei prodotti tipici locali. E’ questa l’opportunità offerta attraverso uno specificobando aperto fino al 13 settembre, consultabile su www.galmodenareggio.it.I fondi a disposizione delle microimprese montane ammontano a 378mila euro e sono destinati a finanziare e/opotenziare le attività di trasformazione, condizionamento, conservazione, commercializzazione diretta o su “reticorte” di prodotti tipici locali, con l’obiettivo di migliorare il rendimento globale dell’impresa. I settori di interventovanno dall’allevamento suino e bovino alle produzioni ortofrutticole; quest’ultime, però, limitatamente alle colture dipatate, funghi naturali e coltivati, piccoli frutti e prodotti del sottobosco, castagne e marroni, nocciole, mele, ciliegie esusine (inclusa la produzione di sementi). Nessuna limitazione, invece, per il settore vitivinicolo (inclusa latrasformazione di mosti d’uva in Aceto Balsamico DOP o IGP) e per le produzioni di carni ovine, caprine, equine,cunicole, bufaline, latte ovicaprino e miele.Per accedere al bando le imprese devono avere un numero di dipendenti inferiore a 10, un fatturato inferiore a 2milioni di euro ed essere localizzate nei comuni di Baiso, Busana, Canossa, Carpineti, Casina, Castelnuovo né Monti,Collagna, Ligonchio, Ramiseto, Toano, Vetto, Viano, Villa Minozzo. Per i vincitori del bando sarà possibile finanziare gliinvestimenti immobiliari (costruzione o ristrutturazione di immobili, acquisto di impianti, macchinari o attrezzature) emobiliari (acquisto software, creazione e/o implementazione siti internet, acquisto brevetti e licenze, onorari diconsulenti, ecc). Gli aiuti finanziari saranno concessi sotto forma di contributi in conto capitale, nella misura massimadel 40% della spesa ammessa in fase istruttoria tecnica dei progetti presentati. Gli investimenti proposti dovrannoavere una dimensione minima di 100mila euro. I progetti saranno ammessi a finanziamento nell’ordine previsto dauna graduatoria, fino all’esaurimento delle disponibilità finanziarie.Il progetto è gestito dal GAL Antico Frignano e Appennino Reggiano nell’ambito del Programma di Sviluppo Rurale2007-13 della Regione Emilia-Romagna, in attuazione dell’Approccio Leader-ASSE 4.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet