Confindustria Ceramica – Formedil: a Bologna il primo corso nazionale per formatori di posatori di piastrelle di ceramica


SASSUOLO 11 GENNAIO E’ in programma oggi a Bologna presso la Scuola Edile, l’avvio del corso di formazione dedicato ai formatori di posatori di piastrelle di ceramica, primo passo nel progetto biennale dedicato ad accrescere competenze e professionalità di questa centrale figura della filiera ceramica. Una iniziativa nata dall’accordo tra Confindustria Ceramica e Formedil – ente nazionale per la formazione nell’edilizia, che si svilupperà nel biennio 2012 – 2013 con un valore di investimento nell’ordine dei 200.000 euro complessivi. Diversi sono gli elementi di originalità del progetto formativo. Primo elemento di novità è la formazione dei formatori – 30 docenti provenienti da 16 diversi capoluoghi di provincia italiani – che acquisite le medesime competenze tematiche e didattiche, le trasferiranno in due appositi corsi (base ed avanzato) alle maestranze dedicate alla posa delle piastrelle di ceramica. Secondo aspetto innovativo riguarda la didattica: nella tre giorni di Bologna verranno presentati non solo i manuali, appositamente predisposti per questa attività di formazione, ma le lezioni alterneranno agli aspetti teorici – tenuti da Giorgio Timellini, direttore del Centro Ceramico di Bologna –, esercitazioni di laboratorio, condotte da Graziano Benazzi, “maestro posatore”. Particolare attenzione è stata inoltre posta alla qualità formativa, intesa come omogeneità dei corsi di formazione, definizione di standard nei moduli didattici, uniformità del sistema di valutazione e di attestazione delle competenze. Centrale è il ruolo delle imprese in questo progetto. Accanto ai materiali ceramici ed ausiliari resi disponibili dalle aziende associate, qualificate competenze professionali sono messe a disposizione anche da Francesco Stronati di Mapei, Cristiano Ferrarini di Schlüter e Ivan Raimondi dell’omonima ditta. Un insieme di lezioni teoriche e dimostrazioni pratiche che, filmate da Formedil – le cui attività sono coordinate da Giovanni Carapella –, diventeranno materiale didattico reso poi disponibile alle scuole edili attive nella formazione per posatori. Una strategia formativa complessa, quella di ‘2T – Training for Tilers’, che punta a formare almeno 1.000 addetti alla posa ceramica per ciascun anno.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet