INAUGURATA LA NUOVA BORSA MERCI ALLA CAMERA DI COMMERCIO


MODENA 11 GENNAIO Informatica e infrastrutture per conquistare i mercati internazionali. Sono queste le intenzioni della nuova borsa merci inaugurata questa mattina in via Virgilio a Modena. Nella nuova struttura non solo si terranno le contrattazioni sui tagli della carne suina, caratteristica che rende Modena determinante a livello nazionale in questo campo, ma avranno sede anche i consorzi Dop e Igp.A tagliare il nastro sono stati il sindaco Giorgio Pighi e il presidente della Camera di Commercio MaurizioTorreggiani: “Si tratta di una delle sedi di borsa piu’ importanti a livello nazionale- dice Torreggiani- Come da tradizione della Camera di Commercio, continuiamo ad investire nella nostra borsa merci per dare sempreopportunita’ e strumenti nuovi agli operatori affinche’ possano esercitare al meglio la loro attivita’”.Lasciata da tempo la sede di via Canaletto, la nuova struttura in via Virgilio si colloca nelle prossimita’ delle maggiori vie di comunicazione provinciali attuali e future: “Con questa nuova collocazione crediamo fermamenteche la borsa merci possa diventare una colonna portante dello sviluppo del nostro territorio- commenta il presidente- via Virgilio e’ una localizzazione perfetta, tutti conoscono questa zona, e’ un posto comodo soprattutto per l’uscita dell’autostrada, gli ampi parcheggi e le dotazioni infrastrutturali e tecnologiche che abbiamo a disposizione degli operatori”.La nuova sede guarda anche a infrastrutture future come lo scalo merci e la bretella Campogalliano-Sassuolo: “Per il 2011- sempre Torreggiani – noi diamo la bretella non dico per fatta, ma quasi: ci sono impegni importanti a livello governativo che ci faranno mantenere un livello di alta attenzione sulla Campogalliano-Sassuolo.Punteremo sullo scalo merci per vendere i nostri prodotti all’estero e sui mercati nazionali”.Per il nuovo anno, Torreggiani e’ cautamente ottimista: “Modena rappresenta nel settore agroindustriale il 14% dell’intera economia agroindustriale regionale- ricorda- Gia’ nel 2010 questo e’ stato un settore cheha permesso la tenuta del Pil modenese, un settore che fornisce prodotti salubri riconosciuti dal mercato nazionale e internazionale e si dimostra in continua espansione. Per questo motivo abbiamo voluto mettere adisposizione nuovi locali per potenziare e mantenere il nostro livello economico”.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet