Primi sui Motori: aumento di capitale a sostegno dello sviluppo industriale e della crescita per linee esterne


MODENA 10 MAGGIO L’Assemblea Straordinaria di Primi sui Motori ha deliberato l’attribuzione della delega al Consiglio di Amministrazione della facoltà di aumentare il capitale sociale in opzione, in forma scindibile a pagamento, anche in più tranches, per un importo massimo di Euro 4,9 milioni,comprensivo di sovrapprezzo, da eseguirsi entro il 31 marzo 2014. Le azioni, aventi godimento regolare e con le stesse caratteristiche di quelle in circolazione alla data di emissione, saranno offerte in opzione agliAzionisti secondo i termini e le condizioni che verranno determinati di volta in volta dal Consiglio di Amministrazione.L’Assemblea Straordinaria ha altresì deliberato la delega al Consiglio di Amministrazione della facoltà di aumentare il capitale sociale, senza diritto di opzione, in forma scindibile, per un importo massimo di Euro 4,0 milioni, comprensivo di sovrapprezzo, da eseguirsi, anche in più tranches, entro il 31 marzo 2014, da liberarsi mediante conferimenti in natura di partecipazioni di società di capitali aventi oggetto analogo o affine a quello della Società o aziende o beni comunque funzionali allo sviluppo dell’attività.Le motivazioni strategiche alla base dell’aumento di capitale sono legate alla possibilità di cogliere le importanti opportunità offerte dal settore del web marketing che sta registrando una fase di forte evoluzione;in particolare la strategia di crescita alla base del piano industriale 2013-2015 prevede:· maggior penetrazione del mercato · ampliamento dell’attuale gamma di prodotti con nuovi servizi quali la web reputation (lato monitoring)e le app, tramite la creazione di una piattaforma per la creazione di app standard;· rafforzamento della presenza all’interno dell’advertising on line in risposta all’evoluzione dei modellidi business aziendali sempre più orientati verso un’elevata domanda di digitale;· partnership commerciali & JV strategiche con grandi gruppi media e di telecomunicazioni.Primi sui Motori intende, inoltre, perseguire una strategia di crescita per linee esterne mediante acquisizione di quote di controllo: il mercato è infatti caratterizzato da numerosi piccoli operatori di nicchia le cui potenzialità di crescita sono subordinate all’adozione di forti network commerciali e dall’integrazione con una più ampia gamma di prodotti, caratteristiche, queste, insite in Primi sui Motori.Il Consiglio di Amministrazione, riunitosi al termine dell’Assemblea, ha deliberato di dare corso al processo di attuazione della delega conferitagli in data odierna, per una prima tranche di circa Euro 1,5 milioni .La determinazione del prezzo, del numero massimo di strumenti finanziari oggetto dell’offerta e il rapporto d’opzione saranno oggetto di delibera in una prossima adunanza del Consiglio di Amministrazione che si terrà in prossimità dell’avvio dell’operazione.Si comunica, infine, che, in ottemperanza dell’art 7. lettera a) del Regolamento dei “Warrant Primi sui Motori 2012-2015 (pubblicato sul sito internet della società www.primisuimotori.it), verrà aperto un periodo addizionale di esercizio dei Warrant Primi sui Motori 2012-2015, per la finestra temporale compresa tra il 10 e il 17 maggio (compresi), al fine di consentire ai titolari di Warrant di sottoscrivere le Azioni di Compendio, con effetto entro la data di stacco del diritto di opzione. Il prezzo di sottoscrizione di ciascuna azione dicompendio sarà pari al Prezzo di Esercizio, così come definito nel Regolamento dei “Warrant Primi sui Motori 2012-2015” (Euro 24,00 per azione). “L’evoluzione che il mercato digitale sta vivendo e il grande fermento che si respira nel settore, oltre ad rappresentare un fattore positivo per il futuro – spiega Alessandro Reggiani, Presidente e Amministratore Delegato di Primi sui Motori – sono una grande opportunità che vogliamo cogliere. A tal propositointendiamo favorire la crescita per linee esterne che ci permetterà di acquisire nuove quote di mercato, nuove competenze ed ampliare l’offerta da veicolare sia sul parco clienti sia sui nuovi Prospect tramite la forza vendita. Le decisioni assunte ci consentiranno di creare le condizioni ottimali per proseguire la politica di crescita e sviluppo del gruppo e perseguire gli obiettivi prefissati.”

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet