Cer Magazine International racconta le peculiarità distributive del francese Gruppo Samse


SASSUOLO 10 DICEMBRELa versione in francese di Cer Magazine International n.30 – la rivista che illustra i più importanti progetti realizzati con ceramica italiana nel mondo – oltre ad essere scaricabile gratuitamente da iPad (App Cer Mag) è visibile sul sito www.laceramicaitaliana.it.. La versione cartacea sarà anche distribuita agli espositori e visitatori de Maison & Objet 2013, presso lo stand istituzionale Ceramics of Italy.Con una veste grafica, da quest’anno, completamente rinnovata e ricco di nuovi contenuti, Cer Magazine intervista il distributore francese Corinne Tardy, direttore del settore ceramiche, sanitari ed esterni del Gruppo Samse di Grenoble, e l’architetto Eduardo Souto de Moura, Premio Pritzker 2012, ospite della trentesima edizione di Cersaie. Un’edizione, quella del trentennale, che viene ampiamente riassunta dai dati di presenze e dal successo dei numerosi eventi descritti in questo numero, che delinea anche le ultime tendenze dei sanitari e di piastrelle di ceramica, oltre a dare ampio spzio ai reportage di recenti progetti realizzati mediante l’impiego di materiale ceramico italiano.Le dinamiche della distribuzione vengono trattate, in questa versione francese di Cer Magazine International, raccontando l’affascinate storia del Gruppo Samse, ancor’oggi il primo gruppo in Francia indipendente che si dedica alla distribuzione dei materiali da costruzione, ma che a partire dalla metà degli anni Settanta ha saputo diversificare la propria attività, affiancando alla distribuzione di materiali edili, la vendita di prodotti per il bricolage. Con circa 40 sale espositive dedicate alla ceramica, Samse è presente su gran parte del territorio francese e le ceramiche, rappresentando il 60% delle vendite sono il genere di articoli più importanti.In un’intervista esclusiva a Cer, il vincitore del prestigioso Pritzker Architecture Prize 2011 Eduardo Souto de Moura svela il suo approccio con l’architettura, con il contesto già esistente, l’importanza che grandi maestri come Fernando Tavora e Alvaro Siza hanno nel suo modo di lavorare, il suo rapporto con l’antico e il proprio amore per l’essenziale, il neoplasticismo, il minimale.Diversi tra loro per tipologia edilizia, localizzazione, caratteristiche tecniche ed estetiche, gli undici progetti pubblicati, accomunati dall’uso della ceramica italiana, spaziano dalla scenografica e luminosa ristrutturazione della Gramercy Townhouse, un edificio del 1848 a New York City, alla sobrietà degli spazi e degli arredi di un appartamento nel nord della Danimarca, dalla dimensione cosmica della sferica sede spagnola di iGuzzini Illuminazione al lusso arioso di una residenza a Porto Andratx, zona esclusiva di Palma di Maiorca, dal glamour anni ’60 dell’Albergo della Regina Isabella, nell’incantevole cornice dell’isola di Ischia, alle facciate ventilate del complesso residenziale Ogrody Grabiszynskie a Breslavia, dalla tradizione rivisitata in un linguaggio assolutamente contemporaneo di un albergo in Svezia all’esclusiva marina costruita su un’isola artificiale dello Yacht Club Porto Mirabello a la Spezia.Innovativa è la modalità utilizzata dalla versione iPad del Cer Magazine per illustrare le tendenze di prodotto. Accanto al reportage fotografico che definisce i principali trend, significativa è l’ambientazione virtuale dell’ufficio direzionale: accedendo ai contenuti multimediali collegati alla pagina è possibile visualizzare, per ogni prodotto, un’animazione che ne illustra peculiarità ed evoluzione. Tra le tendenze di autunno/inverno 2012 spiccano i colori naturali e superfici ceramiche simil legno, marmo e metallo appaiono come eleganti mood per il living e la stanza da bagno.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet