A MODENA L’ACETO E’ UN BUSINESS MILIONARIO


MODENA 1 MARZO “La produzione di Aceto Balsamicoarriva oggi a novanta milioni di litri e oltre 340 milioni dieuro di fatturato e questo lo colloca tra le prime diecispecialitTà alimentari italiane a denominazione protetta”. Loafferma Cesare Mazzetti, presidente del Consorzio AcetoBalsamico di Modena, sottolineando come dopo il riconoscimentoeuropeo Igp (a luglio 2009) “si siano registrati ulterioriincrementi di volumi, segno di una crescente attenzione delconsumatore alla qualità† e alla garanzia che si tratti di unprodotto originale e non di una contraffazione”. Intanto il pregiato aceto si è meritato la ribaltatelevisiva – sottolinea Mazzetti – andando in onda su RaiTrenella puntata di ‘Agridossier’. Parte del reportage è statodedicata all’altra metà† del cielo di Modena, quella piùnobile, anche se molto meno conosciuta: l’Aceto BalsamicoTradizionale di Modena DOP, raccontato attraverso le parole delpresidente del Consorzio Enrico Corsini.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet