Missione Polonia


21 imprese rappresentative delle maggiori produzioni di qualità dell’agroalimentare regionale, oltre 80 incontri b2b con 15 importatori e distributori polacchi: si è conclusa con un bilancio positivo la missione imprenditoriale a Varsavia organizzata dal progetto Er@pol dal 17 al 19 febbraio. Il progetto, co-finanziato dalla regione Emilia-Romagna nell’ambito del programma di promozione del sistema produttivo regionale sui mercati esteri, ha coinvolto 35 imprese con l’obiettivo di creare le condizioni di ingresso nel mercato polacco, in particolare all’interno delle catene di distribuzione specializzate, delicatessen, negozi bio, ortofrutta, enoteche e settore dell’alta ristorazione. La missione a Varsavia segue la precedente di Poznan che si è svolta a fine settembre 2014. La delegazione di imprese, accompagnate dai referenti delle associazioni regionali, è stata accolta dall’Ambasciatore Alessandro De Pedys con il quale gli imprenditori emiliano-romagnoli hanno potuto approfondire le opportunità commerciali del paese, che in Europa conserva elevati livelli di crescita economica. Hanno partecipato alla missione: Le Fattorie Malatestine, Cantina di S. Croce, Cantina sociale di Cesena, Agrinascente, Abbraccio verde, Cantina Vicobarone, COPAP, Coop ARP, Salumificio Ventiquattro, Forno di Levizzano, Azienda vitivinicola Carra di Casatico, Gigi il Salumificio, Del Sante, Terre dell’Etruria, Rete Romagna CoopFood, Oro di Diamanti, Conapi, Frutta Fresca di Romagna, Agrituscan, UDAF.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet