Migliorano le condizioni dei carabinieri investiti nel reggiano


REGGIO EMILIA, 25 FEB. 2009 – Stanno meglio i due carabinieri investiti la notte scorsa da un’auto condotta da ladri in fuga dopo una serie di furti tra Castelnovo Sotto e Poviglio, nel reggiano, in una fase dell’inseguimento poi concluso con un bandito ucciso, un albanese di 28 anni. Gli altri tre esponenti della banda sono tutt’ora ricercati, dopo essere riusciti a fuggire: l’auto dei ladri, un’Audi A4, ha concluso la folle corsa abbattendo un muro di recinzione in centro a Meletole di Castelnovo e tre di loro erano fuggiti a piedi nei campi.Il quarto era invece stato trovato morto sull’auto, colpito alla nuca da un proiettile dei militari. Era stato poco prima che l’auto, in fuga da Fodico di Poviglio dove il quartetto era stato sorpreso dai carabinieri durante un ennesimo furto in casa, aveva forzato un posto di blocco dei carabinieri investendone due: entrambi erano rimasti feriti ed erano stati trasportati all’ospedale Santa Maria Nuova di Reggio Emilia. Ora sono stati medicati e dimessi. La banda, ritengono gli inquirenti, è formata da ladri di mestiere, come testimonierebbe la copiosa refurtiva trovata su quell’Audi A4 assieme agli arnesi usati per lo scasso.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet