Micromeccanica Forlì: c’è l’accordo


FORLÌ, 25 FEB. 2009 – E’ stato raggiunto alla Prefettura di Forlì, alla presenza del prefetto e con la partecipazione della Provincia, un accordo fra la proprietà della Micromeccanica – azienda forlivese che produce piani di cottura e rubinetteria ferma da gennaio, dopo che la proprietà ne aveva annunciato la chiusura con la messa in mobilità di 34 dipendenti – e le organizzazioni sindacali Fim Cisl-Fiom Cgil-Uilm Uil."L’accordo – precisa una nota dei sindacati – prevede un periodo di 15 giorni in cui la proprietà proseguirà nelle trattative con i soggetti imprenditoriali interessati all’acquisizione dell’azienda. In ogni caso, al termine di questo periodo, qualora non si sia concretizzata una reale soluzione industriale vi sarà il ritiro della procedura di mobilità e l’utilizzo dello strumento della cassa integrazione guadagni". "Il sindacato – prosegue la nota – ringrazia in primo luogo i lavoratori che hanno permesso con la loro determinazione e la loro responsabilità di raggiungere questo primo risultato; ringrazia tutte le istituzioni, in particolare il Prefetto per il ruolo attivo nella difficile mediazione, e tutti i cittadini che hanno manifestato la propria solidarietà alla mobilitazione dei lavoratori. Fim, Fiom, Uilm e le Rsu continueranno nei prossimi giorni, nelle prossime settimane, a vigilare affinché le trattative in corso portino a soluzioni che prevedano quanto richiesto dai lavoratori, a partire dal mantenimento del sito industriale e dei livelli occupazionali".

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet