Merola: “Sbarazziamoci del Civis”


BOLOGNA, 19 APR. 2011 – Come fila via un normale filobus non fila via niente. Lo ha fatto vedere il servizio di Report su Bologna andato in onda domenica scorsa. Un pezzo dell’inchiesta di Alberto Nerazzini era dedicato al Civis, il tram su gomma a guida ottica che sta mettendo a soqquadro il capoluogo emiliano, sia coi cantieri sia nell’opinione pubblica. L’ultima retromarcia sul progetto ce la mette il candidato sindaco del Pd Virginio Merola. In onda su Radio Città del Capo ha ammesso che il Civis è stata "una scelta sbagliata". "Si tratta di rimediare il prima possibile a una scelta che si è rivelata sbagliata", ha spiegato Merola, "bisogna ragionare se proprio dobbiamo prenderci questi mezzi", ha detto riferendosi ai filobus parcheggiati al Caab in attesa che il progetto diventi realtà.L’inchiesta della Procura, secondo l’ex assessore alla casa, potrebbe essere un’occasione per cambiare strategia: "Aspettiamo i risultati della commissione che deve valutarli e approfittiamo dell’occasione per liberarcene", ha ipotizzato Merola, ricordando che "ci sono filobus molto belli, come abbiamo visto su ‘Report’". Dunque, ha aggiunto, "vediamo se c’è la possibilità di ricorrere ad altri mezzi".COSA DICE L’EX CONSIGLIERE FAVIA"Meglio tardi che mai. E’ proprio vero che quando si avvicinano le elezioni diventano tutti più buoni, come a Natale. Sarebbe ora che i bolognesi si accorgessero dell’arroganza di potere del Pd, che da anni sta facendo sperperare denaro pubblico e ora fa una giravolta perché fra un mese si va al voto". E’ sarcastico Giovanni Favia, consigliere regionale del Movimento Cinque Stelle, nel commentare le parole del candidato sindaco del centrosinistra Virginio Merola sul ‘Civis’. "Confermano che ci avevamo visto giusto", sottolinea Favia, ricordando che "dopo che Procura e ministero delle Infrastrutture hanno ampiamente bocciato i mezzi di Irisbus perché non sicuri, e mentre i magistrati indagano per corruzione l’ex sindaco Guazzaloca, Merola scopre che esistono ‘filobus molto belli’. E lo scopre vedendo ‘Report’". Evidentemente, ironizza l’ex consigliere comunale "il suo tour europeo è stato proficuo: a questo punto, speriamo che su Rai3 facciano presto altre trasmissioni che possano servire da spunto al suo programma".

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet