Mercato immobiliare, segni di ripresa


Dopo alcuni anni di difficoltà il settore immobiliare dell’Emilia Romagna comincia a mostrare i primi timidi segnali di ripresa. Secondo i dati dell’Osservatorio Immobiliare dell’Agenzia delle Entrate, in Emilia Romagna, nel primo semestre 2014, le compravendite sono cresciute del 4,5% rispetto al medesimo periodo dell’anno precedente, segnale di interruzione di un trend negativo. Le province più attive della regione in tal senso sono state Modena (+16,9%) Reggio Emilia (+13,2%), Parma e Bologna (entrambe +6,5%). In questo contesto si inserisce l’iniziativa della nuova società UniCredit Subito Casa, avviata un anno fa, ha già raccolto incarichi alla mediazione per oltre 700 immobili nella Regione. La maggior parte di essi si concentra prevalentemente a Bologna, dove la nuova società del Gruppo UniCredit propone di immettere sul mercato circa 500 offerte immobiliari. Il capoluogo è seguito a ruota da Parma con 207 proprietà.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet