Mercato immobiliare, segnali di ripresa


Secondo i dati Tecnocasa sulle compravendite immobiliari il primo semestre del 2014 segna “il ritorno agli acquisti”. Lo sostiene l’ufficio studi del gruppo, sulla base dei dati forniti dall’Agenzia delle Entrate, che ha analizzato l’andamento delle compravendite nelle grandi città italiane. Secondo lo studio “tutte le principali città della penisola hanno mostrato volumi in aumento, ad eccezione di Napoli e Bari”, in calo rispettivo del 16% e dell’11,4% rispetto allo stesso periodo dell”anno scorso. In classifica al primo posto Verona dove le compravendite sono aumentate del 24,3%. Subito dietro Bologna (2.176 compravendite rispetto alle 1.832 del primo semestre 2013, +18,8%). Dopo Genova e Roma, Firenze è buona quinta con 1.886 compravendite rispetto alle 1.696 del 2013, che fa segnare un +11,2. “Come di consueto – sottolinea Tecnocasa – la Capitale fa segnare il maggior numero di compravendite (oltre 13.500, quasi il 12% in più), seguita da Milano (con poco più di 8.000 transazioni effettuate). Sul versante dei prezzi, conclude l’Ufficio Studi del Gruppo Tecnocasa, “non ci aspettiamo, almeno per il 2014, un rialzo delle quotazioni, quanto piuttosto delle leggere limature verso il basso per tendere poi alla stabilizzazione nel 2015”.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet