Meno fondi agli istituti storici sulla Liberazione


© Telemodena – 6 AGO 2009 – Meno soldi all’Istituto italiano per la storia del movimento della liberazione, organismo a capo della rete degli istituti storici della resistenza locali. E’ quanto chiede la maggioranza di governo che in commissione cultura della camera ha approvato, con il voto contrario del partito democratico, il piano di finanziamento delle istituti culturali nazionali. “E’ un esempio dei guasti che può provocare il pregiudizio ideologico di questa maggioranza – ha commentato il capogruppo Pd in commissione Manuela Ghizzoni – di fronte a tutto ciò che riguarda resistenza e lotta di liberazione. Ma è soprattutto la prova di quanto la destra si senta estranea – prosegue la parlamentare del Pd – ad una stagione della storia nazionale che dovrebbe essere patrimonio comune di tutti gli italiani. Con questo provvedimento – conclude la Ghizzoni – il governo vuole mettere in discussione i finanziamenti alla rete degli istituti della resistenza che senza fini di lucro, svolgono da decenni, una preziosa attività didattica e di formazione per gli insegnanti e gli studenti.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet