Medolla, crisi Oece PlasticL’azienda chiude


MODENA, 18 GEN. 2013 – Anche lo stabilimento della Oece Plastic di Medolla, sulla strada che dalla Cappelletta del Duca conduce a Cavezzo, come altri nella zona colpita dal sisma, era rimasto seriamente danneggiato dopo i terremoti di maggio. Cancelli chiusi, dunque, e lavoratori in cassa integrazione, ma con la speranza che prima o poi la produzione sarebbe in qualche modo ripartita. Ma sul futuro di quell’azienda i sindacati, da subito al fianco dei 50 dipendenti, non hanno mai ricevuto certezze. Fino a venerdì scorso quando, nell’incontro con la proprietà, Corbetta Fia, come un fulmine a ciel sereno è stata comunicata la scelta definitiva: chiusura dello stabilimento di Medolla e licenziamento di tutti i lavoratori. Durissimo il giudizio di Cgil e Cisl “le condizioni per continuare c’erano – hanno ribadito oggi nel corso del presidio davanti ai cancelli – non comprendiamo quali siano le reali motivazioni dietro questa decisione aziendale, se non il tentativo di sfruttare un drammatico evento per capitalizzare il massimo possibile”.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet