Mediatori d’affari, luci e ombre


Dal 1996 al 2008 nella Provincia di Modena il numero di imprese attive operanti in ambito immobiliare sono cresciute senza soluzione di continuità. Il 2009 si è chiuso con una riduzione del 3,9% sull’anno precedente, unica variazione in negativo misurata, se si fa eccezione per quella del 2014, calcolata con i dati a preconsuntivo del I semestre d’anno (-0,6% sul 2013). La ricerca è di Servizi Sepi su dati InfoCamere, che spiega “È ragionevole supporre, in base all’andamento del numero di società impegnate nelle attività immobiliari, che anche il numero di agenzie immobiliari abbia subito la stessa dinamica: risulta indubbiamente mutato, però, l’ambito competitivo a causa del calo delle compravendite (nel 2006 sono stati scambiate in Provincia di Modena 11.953 abitazioni, nel 2013 “appena” 4.528)”. Come conseguenza – continua l’analisi – sono aumentate le controversie giudiziarie in materia: “secondo una nostra indagine effettuata contattando un panel di avvocati, nel solo foro di Modena, il numero delle cause legali intentate contro i mediatori d’affari sono aumentate infatti del 5% nell’ultimo anno (sul 2013), con una crescita progressiva dal 2008”.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet