Mecnavi, 23 anni dopo


RAVENNA, 13 MAR. 2010 – Una delle pagine più tristi della storia di Ravenna, la tragedia della Mecnavi, 13 operai morti nella stiva della nave gasiera "Elisabetta Montanari" trasformata in inferno dallo scoppio di un incendio. Una sciagura successa il 13 marzo 1987 e che è stata ricordata stamattina nello scalone di Palazzo Merlato in piazza del Popolo.Nel corso della cerimonia sono state deposte corone alla lapide commemorativa che si trova sullo scalone della sede del municipio. "Il ricordo del dramma della Elisabetta Montanari – ha affermato il presidente della Regione Emilia-Romagna Vasco Errani in un messaggio inviato al sindaco di Ravenna Fabrizio Matteucci – deve sempre più spingere tutti noi a un impegno concreto per difendere il lavoro, la regolarità e la sicurezza e le condizioni di lavoro, a partire dai comparti più a rischio ed esposti. E’ un impegno solenne che assumemmo all’indomani della tragedia della Mecnavi, e che vede nel porto di Ravenna uno dei luoghi più significativi di applicazione e realizzazione. Dobbiamo procedere in questa direzione – ha aggiunto – senza in un alcun modo abbassare la guardia, con attenzione e rigore, promuovendo un forte ed ampio coordinamento di tutte le forze economiche, sociali ed istituzionali interessate ad affermare i valori del lavoro e della sicurezza come questioni strategiche per la società regionale e per tutta la nostra comunità".Matteucci ha annunciato che verrà dedicato un luogo anche a Luca Vertullo, dipendente di un’agenzia di lavoro interinale che operava per la compagnia portuale, morto a 22 anni al primo giorno di lavoro l’1 settembre 2006, schiacciato da un semirimorchio all’interno del traghetto Espresso Catania, al porto di Ravenna. Il sindaco ha reso noto anche che la seconda domenica di ottobre, ogni anno celebrata in Italia dall’Anmil come giornata dedicata alle vittime del lavoro, Ravenna ricorderà i propri morti sul lavoro. Nella città romagnola avvenne anche un altro grave incidente, il 25 novembre 1990: la caduta di un elicottero che portava gli operai al lavoro su una piattaforma al largo della costa ravennate, in cui morirono 13 persone.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet