Massimo Spigaroli presidente Consorzio culatello


Il Consiglio di Amministrazione del Consorzio Culatello di Zibello, riunitosi lo scorso 25 marzo a Zibello, ha nominato Massimo Spigaroli (Antica Corte Pallavicina) come Presidente del Consorzio Culatello di Zibello, e Paolo Berselli (IBIS) come Vice Presidente. L’Assemblea dei Soci ha anche nominato il nuovo Consiglio d’Amministrazione per il prossimo triennio: Marco Pizzigoni (Al Vedel); Francesco Negroni (Agricola Tre Valli); Renato Dallatana (Dallatana srl), Katia Soncini (Soncini Gladis); Tito Tortini (Salumificio Ducale). Massimo Spigaroli potremmo definirlo “l’essenza stessa” del Culatello di Zibello DOP. Nasce nel 1958 a Polesine Parmense e fin da bambino, nell’azienda di famiglia, sviluppa la sua passione verso il cibo e i fornelli, tanto da diventare anche stella Michelin. In realtà la sua nomina è un ritorno, in quanto era già stato Presidente del Consorzio del Culatello di Zibello dal 1993 al 2009. E’ inoltre, Presidente della Strada del Culatello di Zibello dalla sua fondazione; Presidente del Consorzio del Suino nero di Parma; Presidente dell’Associazione Chef to Chef; Socio professionale della francese “Chaine des Rotisseurs”; Membro del consiglio nazionale dell’associazione “Euro Toques”; Docente di ALMA, la “Scuola Internazionale di Cucina Italiana”. “Sono molto onorato per questa nomina ha affermato Massimo Spigaroli, neo Presidente del Consorzio. Ringrazio Tito Tortini, che ha dedicato al Consorzio ben sei anni e i Consiglieri che mi hanno dato fiducia” ha affermato Spigaroli. “Dobbiamo lavorare molto come Consorzio per fare cultura del prodotto. Il Culatello di Zibello è un salume eccezionale e deve il suo successo al fatto che è un prodotto artigianale, che si avvale di saperi antichi e di un microclima particolare e rappresenta uno dei pochi casi al mondo dove un prodotto tipico ha fatto crescere tutto il territorio. Ritengo che l’attività di promozione debba essere uno degli obiettivi principali del Consorzio perché questa aiuta anche il consumatore a diffidare dalle imitazioni” ha concluso il Presidente.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet