Massa, lieve lesione all’occhio. Montezemolo ottimista


BUDAPEST, 27 LUG 2009 – Felipe Massa ha riportato una lieve lesione al nervo ottico sinistro. Bisognerà aspettare che sia in grado di aprire gli occhi completamente e di dire se avverte fastidi e di quale tipo. Lo ha detto ai giornalisti il prof. Robert Veres, uno dei medici che hanno partecipato all’operazione all’ospedale Aek di Budapest sul pilota brasiliano. Insomma, prima di valutare se ci sono danni dovranno essere fatti ulteriori accertamenti. Queste le notizie, dopo la nottata "tranquilla" che il pilota brasiliano ha passato nell’ospedale ungherese. Oggi ci sarà un’ulteriore Tac cerebrale sul pilota brasiliano, ricoverato da sabato per le conseguenze del brutto incidente in qualifica, quando è stato colpito sulla parte alta sinistra del casco da una molla di ammortizzatore persa dalla Brawn Gp del connazionale Rubens Barrichello che lo precedeva in pista.Le conseguenze del trauma cranico e della frattura dell’arcata sovraorbitale sinistra non sono insomma più preoccupanti e Felipe Massa sta sempre meglio, secondo un portavoce del ministero della difesa ungherese, proprietario dell’ospedale Aek di Budapest, intervistato dalla televisione.Il fatto che possa essere svegliato sempre più frequentemente dallo stato di sedazione cui è stato sottoposto dai medici, che risponda attivamente alle domande e alle sollecitazioni e che possa muovere coerentemente gli arti sono i segnali che la sofferenza cerebrale non ha prodotto consistenti danni. Altri esami, ha aggiunto, stanno dando esiti rassicuranti, e la prossima Tac dovrebbe consentire di sciogliere la prognosi.Nell’ospedale hanno passato la notte la moglie Raffaela, incinta del loro primo figlio, e i genitori. Il presidente della Ferrari Luca di Montezemolo è arrivato a Budapest con un volo privato e ha raggiunto l’ospedale Aek della capitale ungherese.Montezemolo è uscito sollevato dopo la visita. "La nostra priorità ora è che Felipe stia bene. Io sono ottimista, tutti i segnali sono positivi". Montezemolo ha ringraziato l’equipe medica, avendo toccato con mano il fatto che il pilota sta ricevendo la migliore assistenza possibile. "Ho visto la famiglia, il papà, la mamma, la moglie. E’ una famiglia molto unita ed è importante che sia qui con lui". Poi Montezemolo ha detto di comprendere che i giornalisti vorrebbero sapere che cosa avviene nell’immediato futuro, ma ha ripetuto: "La nostra priorità è Felipe, non è solo un membro della squadra, è parte della famiglia Ferrari".

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet