Maserati, preoccupazione per i lavoratori a Modena


MODENA, 30 AGO. 2011 – Prima la notizia dei Suv marchiati col tridente ma fabbricati negli Stati Uniti. Poi l’annuncio dei 550 milioni di investimenti per lo stabilimento ‘Ex Bertone’ di Grugliasco, vicino a Torino, dove si assembleranno i nuovi Suv e una nuova berlina. Siamo sicuri che per lo stabilimento Modenese non ci siano ripercussioni negative in termini di volume di produzione?Se lo chiedono i consiglieri provinciali del Pd, Gozzoli e Cigni, che hanno presentato un’interpellanza urgente. I due temono infatti che senza un’adeguata azione istituzionale “il cuore dello stabilimento Maserati possa abbandonare Modena”, con la conseguente perdita di tanti posti di lavoro, in un momento già critico per l’occupazione."Dopo mesi di promesse da parte di Fiat legate al rilancio del settore auto – chiedono Gozzoli e Cigni – qual è la situazione della produzione auto del gruppo a Modena? E’ eccessivo esprimere una forte preoccupazione rispetto alle affermazione dell’amm del gruppo Fiat Marchionne in relazione alla permanenza del marchio Maserati a Modena? In che modo si svilupperà il progetto Fabbrica Italia a Modena ad un anno della sua ‘pubblicizzazione’?"

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet