Maserati, immatricolazioni in aumento a settembre


Dopo un buon agosto, anche il mese di settembre – nei principali mercati europei – viene archiviato da Maserati con risultati estremamente positivi.

L’Italia si riconferma il primo mercato in Europa, con 294 nuove immatricolazioni relative all’ultimo mese, pari ad un incremento del 115% rispetto a settembre 2015. Diventano così 1.345 le Maserati targate in Italia nei primi nove mesi dell’anno in corso, con un +22% rispetto allo stesso periodo del 2015.

La crescita ha interessato tutti i principali mercati europei: Germania, Svizzera, Francia, Benelux e Spagna, hanno contribuito all’andamento fortemente positivo delle vendite. Da inizio anno sono state 5.067 le unità immatricolate, con un incremento medio del 12% rispetto ai primi otto mesi del 2015; nel solo mese di settembre invece, con 879 nuove targhe, la crescita media rispetto allo stesso mese dell’anno scorso è stata addirittura del 48%.

Maserati riconduce il risultato all’ampia gamma offerta ma anche agli aggiornamenti di prodotto, in cui figurano: la nuova Quattroporte, con restyling esterno e una nuova strategia di gamma; la Ghibli MY17, che insieme a Quattroporte, ha recentemente introdotto il nuovo pacchetto di sistemi avanzati per l’assistenza alla guida, un nuovo nodo info-telematico e migliorie nel comfort di bordo; il SUV Levante, al lancio in questo mese sul mercato inglese. Completano l’offerta la GranTurismo e la GranCabrio, i modelli più sportivi della Casa del Tridente.

Riproduzione riservata © 2017 viaEmilianet