Maserati, i lavoratori ingranano la rivolta


MODENA, 11 NOV. 2011 – Dopo gli stabilimenti Ferrari, oggi la protesta ha interessato la Maserati. Questa mattina davanti alla Casa del Tridente due ore di sciopero indette dalle organizzazioni sindacali di categoria assieme alle Rsu. Al centro della mobilitazione la mancanza di risposte da parte dei vertici aziendali sul piano industriale e sul futuro dello stabilimento modenese. Dalla parte dei lavoratori si è schierata anche la Regione Emilia Romagna. Rispondendo al consigliere Andrea Defranceschi del Movimento5stelle, l’assessore Giancarlo Muzzarelli ha espresso forte preoccupazione per l’incertezza sulla sorte dello stabilimento Maserati di Modena, ribadendo che sino ad ora la proprietà ha dato risposte vaghe e sfuggenti. Nel frattempo le organizzazioni dei lavoratori mantengono lo stato di agitazione.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet