Marr, l’assemblea degli azionisti approva bilancio 2017


L’Assemblea degli Azionisti di MARR S.p.A. (Milano: MARR.MI), società leader in Italia nella commercializzazione e distribuzione di prodotti alimentari al foodservice, ha approvato oggi il bilancio d’esercizio al 31 dicembre 2017.

Principali risultati consolidati dell’esercizio 2017

L’esercizio 2017 si è chiuso con ricavi totali consolidati pari a 1.624,6 milioni di Euro, rispetto ai 1.544,4 milioni del 2016.
In crescita anche la redditività operativa con l’EBITDA a 116,0 milioni di Euro (111,0 nel 2016) e l’EBIT a 97,0 milioni (92,7 nel 2016).
L’utile netto consolidato è stato pari a 65,5 milioni di Euro, in incremento rispetto a 58,5 milioni del 2016 grazie anche alla riduzione del carico fiscale per effetto della diminuzione dell’aliquota IRES. La Posizione Finanziaria Netta al 31 dicembre 2017 si è attestata a 157,6 milioni di Euro (177,5 milioni a fine 2016), mentre il patrimonio netto consolidato al 31 dicembre 2017 è stato pari a 304,7 milioni di Euro (285,6 milioni di Euro nel 2016).

Risultati della Capogruppo MARR S.p.A. e distribuzione del dividendo

La Capogruppo MARR S.p.A. ha chiuso l’esercizio 2017 con 1.543,1 milioni di Euro di ricavi totali (1.421,3 milioni nel 2016) ed un utile netto di 63,2 milioni di Euro (55,8 milioni nel 2016). L’Assemblea ha approvato la distribuzione agli Azionisti di un dividendo lordo di 0,74 Euro per azione (0,70 Euro l’anno precedente) con “stacco cedola” (n.14) il 28 maggio, record date il 29 maggio e pagamento il 30 maggio. L’utile non distribuito viene accantonato a Riserva.

Evoluzione prevedibile della gestione

Nei primi tre mesi dell’anno, che storicamente per effetto della stagionalità sono poco significativi per il loro contributo ai ricavi di vendita dell’intero esercizio, le vendite consolidate del Gruppo MARR si sono confermate in crescita e in linea con gli obiettivi prefissati.
Il contributo della Pasqua (in calendario quest’anno il 1 aprile, e con effetti interamente nel primo trimestre, rispetto al 16 aprile nel 2017) è stato secondo i piani anche alla principale categoria dei clienti dello Street Market.

 

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet