Marr, crescono ricavi e redditività


Il Consiglio di Amministrazione di MARR S.p.A. (Gruppo Cremonini), società leader in Italia nella commercializzazione e distribuzione di prodotti alimentari al foodservice, ha approvato in data odierna il resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2014. I principali risultati consolidati del 1° trimestre 2014: i ricavi totali consolidati del periodo sono stati pari a 290,1 milioni di Euro, con un incremento di 23,9 milioni (+9,0%) rispetto ai 266,2 milioni di Euro del 2013. In crescita anche la redditività operativa con EBITDA a 13,4 milioni di Euro (12,0 milioni nel 2013) ed EBIT a 10,2 milioni di Euro (9,3 milioni nel 2013). Il risultato netto ha raggiunto i 5,0 milioni di Euro rispetto ai 4,8 milioni di Euro del 2013. L’utile del 1° trimestre 2013 al netto delle quote di pertinenza dei terzi (relative alla sola Alisea) era stato pari a 4,6 milioni di Euro. Il capitale circolante netto commerciale al 31 marzo 2014 è stato pari a 249,4 milioni di Euro, il suo incremento rispetto ai 234,9 milioni del 31 marzo 2013 è correlato alla crescita dei ricavi di vendita. L’indebitamento finanziario netto alla fine del 1° trimestre si è attestato a 206,7 milioni di Euro e rispetto ai 184,9 milioni del 31 marzo 2013 risente degli esborsi finanziari per investimenti in immobili strumentali all’attività, avvenuti nella seconda parte del 2013. Il patrimonio netto consolidato al 31 marzo 2014 è stato pari a 247,7 milioni di Euro (234,2 milioni al 31 marzo 2013).

Il contesto di mercato, seppur debole, risulta in miglioramento con una spesa per “Alberghi, pasti e consumazioni fuori casa” che nei primi tre mesi dell’anno fa registrare una flessione dell’1,4%, minore quindi rispetto al -2,7% dell’anno 2013 (Ufficio Studi Confcommercio, maggio 2014). Ancora in crescita invece le vendite del Gruppo MARR ai clienti della “Ristorazione Commerciale e Collettiva” (clienti delle categorie Street Market e National Account) che nel 1° trimestre hanno raggiunto i 230,9 milioni di Euro con una crescita del 7,6% e una componente organica del 5,2%. Le vendite ai clienti dello “Street Market” (ristoranti e hotel non appartenenti a Gruppi o Catene) sono state pari a 148,1 milioni di Euro, facendo registrare un incremento del 2,6% rispetto al 1° trimestre 2013, che però aveva beneficiato di un calendario più favorevole con le festività pasquali collocate tra fine marzo ed inizio di aprile. Le vendite ai clienti del “National Account” (operatori della ristorazione commerciale strutturata e della ristorazione collettiva) hanno raggiunto gli 82,8 milioni di Euro (70,2 milioni nel 2013), con una crescita del 17,9% e una componente organica dell’11,7%. Le vendite ai clienti della categoria dei “Wholesale” (grossisti) nel 1° trimestre 2014 si sono attestate a 55,5 milioni di Euro, in incremento rispetto ai 48,3 milioni del 2013. Il 28 aprile l’Assemblea degli Azionisti ha approvato la distribuzione di un dividendo lordo di 0,58 Euro con “stacco cedola” (n.10) il 26 maggio, record date il 28 maggio e pagamento il 29 maggio.

L’Assemblea ha inoltre deliberato la nomina del Consiglio di Amministrazione, il cui numero è stato portato da 9 a 11 membri, e del Collegio Sindacale che resteranno in carica per tre esercizi sociali e quindi fino all’Assemblea che sarà chiamata ad approvare il bilancio dell’esercizio 2016. La riunione del Consiglio di Amministrazione, tenutasi al termine dell’Assemblea, ha nominato Amministratori Delegati Francesco Ospitali (con deleghe per l’area commerciale e logistica) e Pierpaolo Rossi (con deleghe per l’area amministrazione e finanza) e ha valutato il possesso dei requisiti di indipendenza previsti dalla legge e dal Codice di Autodisciplina di Borsa Italiana per i tre Amministratori qualificatisi come Indipendenti. Il Consiglio di Amministrazione ha confermato l’istituzione del Comitato per la Remunerazione e le Nomine (“CRN”) e del Comitato Controllo e Rischi (“CCR”) composti entrambi dai Consiglieri indipendenti Paolo Ferrari, Giuseppe Lusignani e Marinella Monterumisi. Alla Presidenza del CRN è stato nominato il dott. Paolo Ferrari e a quella del CCR il prof. Giuseppe Lusignani.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet