Marco Rossi presidente Confesercenti per l’Area Nord


Cambio ai vertici di Confesercenti Area Nord. Da qualche giorno il consiglio dell’Associazione imprenditoriale ha eletto alla presidenza Marco Rossi. Subentra a Roberto Bernaroli che ha lasciato il mandato dopo un quadriennio. 54 anni, ingegnere elettronico e libero professionista Rossi, residente a Medolla, faceva già parte del consiglio di Confesercenti. Già al momento dell’insediamento ha condiviso la proposta del sindaco di Mirandola Maino Benatti di un comune unico per la bassa modenese, “Anche se – ribadisce – sono tanti temi cruciali per il nostro territorio, al centro del pericoloso avvitamento scaturito dagli effetti del sisma e dalla difficile situazione economica. In ballo c’è un tessuto imprenditoriale che rischia di scomparire se non adeguatamente sostenuto. Tessuto fatto di migliaia di piccole e piccolissime imprese che in passato hanno significato crescita e sviluppo e che possono essere le nuove fondamenta per la ripartenza dell’intero territorio”.

 

 

E sono diverse le priorità che Rossi ha posto sotto la lente. “In primo luogo la burocrazia. Lenta, faticosa e fortemente burocratizzata è la ricostruzione dei centri storici, dei comuni colpiti dal sisma, vitali per comunità ed economia locale. Ci impegneremo per sollecitare tutti gli attori coinvolti, dalla neo Amministrazione provinciale, a quelle comunali, rapportandoci e dialogando con loro al fine di trovare le soluzioni e trovare i fondi soprattutto utili a sbloccare una situazione per certi versi ancora troppo ingessata. Oltre che penalizzante per le imprese ed in particolare per quelle del commercio, dei servizi e i pubblici esercizi. Il terremoto ha colpito duro, è un dato di fatto. Ci siamo rimboccati le maniche e cercato di far fronte all’emergenza. Ora l’emergenza è passata e anche le migliori intenzioni hanno necessita dell’appoggio delle istituzioni. Continueremo quindi nell’azione di sensibilizzazione delle istituzioni affinché il sisma diventi storia e non sia più la quotidianità”.

 

 

Ma c’è anche altro nell’agenda del neo presidente di Confesercenti Area Nord. “La combinazione di crisi, sisma, crollo dei consumi, ha creato una situazione di difficoltà micidiale, per cittadini e imprese. Per questo l’accesso al credito diventa fondamentale. Le piccole e piccolissime aziende quelle famigliari, continuano a costituire l’ossatura portante di territorio e società. Ragion per cui hanno la necessità di un supporto da parte del sistema bancario. Un sostegno che in un qualche modo vada ad allentare la rigidità attuale, corretta in condizioni normali, ma un freno se non problema serio e grave in condizioni straordinarie come quelle venutasi a creare dopo il 2012. Ci impegneremo quindi al confronto e al dialogo costruttivo con gli istituti bancari affinché questo sostegno sia agevolato e non venga meno”, conclude Rossi.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet