Marchionne: nel 2019 il Suv ibrido Ferrari


La politica, la F1 e il primo suv della Ferrari. In occasione del Salone dell’auto di Ginevra Sergio Marchionne incontra i cronisti affrontando tutti i temi caldi a cominciare dal Fuv, il Suv a marchio Ferrari che sarà prodotto entro il 2019 e sarà ibrido. Marchionne ha spiegato che non servira’ un nuovo stabilimento. A Maranello “la predisposizione per quella linea già c’e'”, ma dovranno essere fatti degli adattamenti su alcuni siti produttivi già in possesso e qui entrerà in gioco quello di Scaglietti. Si tratta del progetto piu complicato per il Cavallino. “Tecnicamente ci siamo. Lo stile è difficilissimo”. Ha spiegato Marchionne a proposito di quello che ha ribattezzato (Ferrari Utility Vehicle). Un nome ancora non c’è, ma di sicuro farà aumentare la forza lavoro; il numero però sarà dato soltanto a settembre quando sarà presentato il nuovo piano e per l’occasione, Marchionne – ha scherzato – metterà persino la cravatta. La partita è importante perché “negli Stati Uniti questo segmento rappresenta il 70% del mercato e se va avanti così in Europa raggiungerà il 40% tra 2020 e 2022″.
In America però incombe il pericolo dazi, che a detta sua potrebbero pesare sui conti della rossa per circa 200milioni di dollari. La produzione del Cavallino però non si ferma e andrà oltre le diecimila unità. Parlando poi di Alfa e Maserati l’AD di Fca ha poi assicurato che mai saranno prodotte fuori dall’Italia.
Detto che il Movimento cinque stelle non fa paura, e che in Italia si è visto di peggio, Marchionne riserva il suo attacca la società americana Liberty media che ora controlla la F1 e vuole uniformare i team per aumentare lo spettacolo: “Non capiscono un tubo” ha detto il numero uno del Cavallino chiedendo il rispetto delle differenze tecniche perché: se Ferrari non si distingue da Mercedes, è inutile spendere tanti soldi, meglio fare altro”.
Intanto a Ginevra la reginetta è la Ferrari 488 Pista, la super sportiva presentata al Salone per la prima volta in assoluto: una berlinetta due posti, equipaggiata con il motore V8 più potente della casa di Maranello con 720 cavalli e oltre 340 chilometri orari di velocità massima. Sul mercato al prezzo di 296.000 euro.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet