Marchionne annuncia: “Lascio Fca, resto in Ferrari”


Alla vigilia del Salone dell’auto di Detroit, dove Fca Maserati e Ferrari porteranno le ultime novità Sergio Marchionne ha rilasciato un’intervista a Bllomberg in cui ha parlato del futuro del gruppo e della sua successione. Un Marchionne inedito che confessa di essere stanco e di voler fare altro.
Stando ai numeri secondo Marchionne Fca può puntare a raddoppiare gli utili entro il 2022, soprattutto grazie alle perfomrance di Jeep che può arrivare a conquistare il 20% del mercato globale. Tutto dipenderà dal prossimo piano industriale che presenterà il prossimo AD nel 2019.
Il business dell’auto “se vuoi farlo bene ti consuma”, ha detto Marchionne spiegando a Bloomberg di voler “fare qualcosa di diverso”. Il maganer lascerà una volta approvato il bilancio 2018 per poi dedicarsi probabilmente 100% alla Ferrari fino al 2021. Per la ucessione alla guida di Fca il favorito sembra essere Richard Palmer, responsabile finanziario di Fca. Dietor di lui Alfredo Altavilla, responsabile delle attività europee del gruppo, e il capo di Jeep, Mike Manley. Outsider dell’ultima ora, Monica Mondardini AD di Cir (la Holding di Casa De Benedetti) sembra essere più che una suggestione.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet