Marcegaglia Spa condannata a maxi risarcimento


RAVENNA, 31 MAR. 2010 – Maximulta da nove milioni di euro per la Marcegaglia Spa di Ravenna. Una condanna inflitta dal giudice civile Annarita D’Onofrio che ha ritenuto l’azienda responsabile di una fuoriuscita d’olio aromatico, potenzialmente cancerogeno, avvenuta nel porto di Ravenna undici anni fa. I nove milioni serviranno come risarcimento danni a favore della ditta Cabot e del cementificio Barbetti, i due attori che hanno avviato la causa conclusa oggi.Circa duemila tonnellate, per cui è stata riconosciuta la responsabilità della Marcegaglia Spa, invasero i loro stabilimenti provocando grossi danni. L’incidente avvenne nel porto di Ravenna dove erano in corso lavori di scavo e rischiò di inquinare il canale Candiano e la falda. Il pericolo fu evitato con un immediato intervento di contenimento che una volta scoperta la fuoriuscita di olio pericoloso impedì ulteriori danni.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet