Manovra, sit-in della Cgil davanti alle prefetture


BOLOGNA, 7 SET. 2011 – Un presidio di protesta, davanti alla sede della Prefettura, per ribadire le proprie posizioni in occasione del dibattito parlamentare che vede il Senato impegnato a votare la fiducia al Governo posta sul maxi-emendamento alla manovra economica. Ad organizzarlo, per oggi alle 17.30, è la Cgil di Bologna. Il presidio, si legge in una nota, è teso a ribadire la "netta contrarietà" dell’organizzazione sindacale "ad una manovra economica ulteriormente peggiorata e ancora più demenziale di quanto non fosse nella versione precedente".In contemporanea, la stessa forma di protesta va in scena a Modena, sempre davanti al palazzo della Prefettura. Mentre a Reggio Emilia l’appuntamento è per le 17, in corso Garibaldi. "Con un atto gravissimo, lesivo delle stesse prerogative del parlamento – scrive in una nota la segreteria provinciale della Cgil reggiana – il governo ha deciso di chiedere il voto di fiducia sulla manovra economica e sul maxiemendamento che ne peggiora ulteriormente i già gravissimi e negativi contenuti. Una manovra contro la quale ieri hanno scioperato milioni di lavoratrici e lavoratori, pensionate e pensionati, studenti e cittadini in tutta Italia".

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet