Manovra, i timori di Confindustria


La bocciatura preliminare da parte della Commissione Europea sulla bozza di manovra economica presentata dall’Italia ha provocato vendite massicce sui nostri Btp e spinto lo spread con la Germania oltre i 300 punti, un livello che non si toccava dal luglio 2014. Ma a preoccupare ancora di più è il rischio che i mercati stanno assegnando al nostro paese rispetto alla Spagna: per la prima volta nella storia il differenziale di rendimento sui titoli di stato a lunga scadenza ha superato i 200 punti base. Lo scenario attuale, secondo molti analisti, sta anticipando le attese di un taglio del rating da parte delle agenzie che si affianca al graduale esaurimento degli interventi della Banca Centrale Europea. Apprensione da parte di Confindustria

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet