Manovra: 525mln l’anno per ristoro azionisti banche


Arriva un fondo da 525 milioni l’anno per il 2019-2021, che assorbe il fondo della scorsa manovra, per il ristoro degli azionisti di banche poste in liquidazione coatta amministrativa (come le due venete) o in risoluzione (come le 4 banche) che abbiano subito “danno ingiusto”. E’
quanto si legge nell’ultima bozza della legge di Bilancio. Il ristoro sarà del 30% nel limite comunque di 100mila euro. I dividendi andranno dedotti. Potrà accedere anche chi abbia
aderito a transazione. Corsia ‘preferenziale’ per chi ha Isee sotto i 35mila euro.

Riproduzione riservata © 2019 viaEmilianet