Malore per Tanzi, slitta l’interrogatorio al processo Parmalat Banche


PARMA, 6 MAG. 2009 – E’ slittato l’interrogatorio di Callisto Tanzi, convocato oggi a Milano al processo Parmalat Banche: l’ex presidente del gruppo ha infatti avuto un malore. Arrivato in tribunale attorno alle 14,30 Tanzi, ha atteso di essere interrogato nella stanza del procuratore aggiunto Francesco Greco. Lì però è stato colto da malore e quindi, accompagnato dai suoi legali, ha lasciato il palazzo di giustizia. Il suo esame come testimone assistito davanti ai giudici della seconda sezione penale del tribunale è stato quindi rinviato a un’altra data, che deve essere ancora definita.Secondo quanto ha riferito l’avvocato Fabio Belloni, uno dei difensori, "già da qualche giorno Tanzi non si sentiva bene, credo che sia un problema di pressione e di circolazione". Il legale ha ribadito che l’ex patron di Collecchio si è sentito male mentre era in attesa di essere interrogato come imputato di reato connesso. Quindi il suo autista l’ha accompagnato in macchina a Parma dove verrà visitato dal suo medico personale. Inoltre l’avvocato Belloni ha affermato che il suo assistito commenterà le motivazioni della sentenza dei giudici della prima sezione penale del Tribunale che lo hanno condannato a 10 anni di reclusione, e che hanno sostenuto, tra l’altro, che l’ex presidente del gruppo ha scaricato le colpe sulle banche, solo dopo il suo esame in aula.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet