Magic, è fallimento. Revocato il concordato preventivo


PARMA, 7 SET. 2012 – Per la Magic non è proprio un momento magico. L’azienda di mangimi per maiali è stata dichiarata fallita dal tribunale di Parma. I giudici hanno inoltre revocato il concordato preventivo concesso il maggio scorso alla società. A chiedere la revoca erano stati, in luglio, i commissari giudiziali nominati dalla procura. L’entità del buco di bilancio ancora non si conosce. C’è chi parla di 30 milioni di euro, chi di addirittura cento milioni. Sotto la lente d’ingrandimento del tribunale sono finite le spese effettuate dal proprietario della Magic, Giuseppe Lima. Un elenco stilato e presentato dai curatori fallimentari, che nella loro relazione parlano di "frodi" commesse ai danni dei creditori. Abiti di Caraceni, vacanze da sogno, bollette stellari della mega villa di Lima. Il tutto pagato coi soldi della Magic, nonostante l’azienda sia ferma da un anno, coi dipendenti che han preso l’ultimo stipendio nel novembre del 2011.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet