Mafia, nasce uno sportello della legalità


In Emilia Romagna c’è un sistema “multiculturale” di Mafie: camorra con i casalesi, Cosa Nostra e ‘Ndrangheta che è la più radicata nel sistema imprenditoriale ed economico. La mafia ha la capacità di infiltrarsi e sfruttare le ricchezze economiche del paese: dagli appalti nel settore dell’edilizia pubblica e privata al turismo in Romagna. All’Università di Bologna è nato da due anni un master, dedicato a Pio La Torre, sulla gestione e l’utilizzo dei beni confiscati in Italia. Obiettivo: creare figure professionali che possano occuparsi del riutilizzo dei beni confiscati e comprendere il percorso del bene dalla confisca al riutilizzo. La Cgil punta al contrasto alle inflitrazioni mafiose. Questa mattina una tavola rotonda sul tema, durante la quale è stato lanciato l’avvio di uno sportello per la legalità da settembre a Bologna Interporto.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet