Mafia: gli anticorpi della Cooperazione


© Trc-Telemodena 200921 FEB. 2009 – Il sistema cooperativo come argine di sbarramento alla penetrazione mafiosa nel tessuto economico modenese e, più in generale, emiliano. E’ la tesi sostenuta dallo scrittore Antonio Nicaso, storico e massimo esperto del fenomeno ‘ndrangheta, oltre che autore insieme al magistrato Nicola Gratteri del libro Fratelli di sangue, dedicato appunto alla realtà della mafia calabrese. Nicaso e Gratteri hanno incontrato questa mattina al Forum Monzani i ragazzi delle superiori modenesi. Un’iniziativa promossa dall’Itis Corni e dalla Consulta provinciale degli studenti nell’ambito di un progetto di educazione alla legalità.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet