Maccaferri, 36 milioni per crescere all’estero


Cassa depositi e prestiti, Sace e Bnl Gruppo BNP Paribas hanno finalizzato, nell’ambito del sistema Export Banca, un finanziamento da 36 milioni di euro destinato allo sviluppo delle attività internazionali del Gruppo Maccaferri detenute tramite la holding Seci, nei settori dell’ingegneria ambientale, dell’energia e dell’agroindustria. Nell’ambito del finanziamento, una linea di credito da 25 milioni di euro sarà erogata da Cdp con garanzia Sace al 100%, mentre i restanti 11 milioni di euro saranno forniti da Bnl.

L’operazione supporterà il Gruppo Maccaferri nel piano di investimenti industriali all’estero delle proprie controllate, in particolare: ampliamento degli stabilimenti delle officine Maccaferri (ingegneria ambientale) in Cina, Bolivia, Perù, Brasile, Russia, Turchia e India; sviluppo da parte di Seci Energia e sue controllate delle iniziative estere nel settore delle fonti rinnovabili, in particolare dei comparti idroelettrico e fotovoltaico; ampliamento delle fonti di approvvigionamento estere nel settore agroindustriale, attraverso lo sviluppo di integrazioni verticali per quanto concerne lo zucchero (Eridania) e il tabacco (Manifatture Sigaro Toscano).

“Da sempre il gruppo industriale Maccaferri persegue il rafforzamento competitivo delle proprie aziende attraverso un costante impegno all’internazionalizzazione – ha detto Gaetano Maccaferri, Presidente della Seci -. Il finanziamento oggi erogato costituisce un importante supporto a questo nostro indirizzo strategico, sempre più necessario nell’attuale contesto competitivo”.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet