M. Burani, Walter e i figli indagati per bancarotta


REGGIO EMILIA, 1 APR. 2010 – La procura di Milano ha iscritto nel registro degli indagati il presidente Walter Burani, i figli Andrea a Giovanni, Giuseppe Gullo e Kevin Tempestini come componenti del consiglio di amministrazione della Burani Designer Holding, la società di diritto olandese che controllava la Mariella Burani Fashion Group e che è stata dichiarata fallita l’11 febbraio scorso.Per tutti l’accusa è di bancarotta fraudolenta. L’insolvenza della società, causa principale del fallimento dell’azienda, era emersa nell’ambito dell’indagine avviata per aggiotaggio che vedeva coinvolti Walter e Giovanni Burani.Al centro delle indagini per bancarotta condotte dai Pm Clerici e Orsi ci sono due capitoli. Il primo mira ad individuare la contabilità e i libri sociali che ancora non sono stati trovati né acquisti da investigatori e inquirenti. Il secondo capitolo riguarda le transazioni in Borsa di Burani Designer Holding: in sostanza si sta cercando di verificare le circostanze in cui Bdh ha ‘bruciato’ quasi tutto il suo patrimonio scommettendo a Piazza Affari sul titolo Mariella Burani Fashion Group.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet