Luiss, caccia ai talenti emiliano romagnoli


Crescono di oltre il 15% in un anno le domande di iscrizione provenienti dall’Emilia Romagna alla prestigiosa università internazionale Luiss. Un vero e proprio boom che ha spinto l’ateneo privato romano a puntare fortemente sulla nostra regione promuovendo il progetto 9000, che distribuisce borse di studio a copertura integrale delle spese per gli studenti meritevoli. L’Emilia Romagna rappresenta infatti il 22,4% delle domande provenienti dal Nord Italia, in particolare Bologna ha espresso il 27% del totale, Modena al secondo posto con il 19%. Fondata nel ’74, la Luiss rappresenta un riferimento oggi un riferimento culturale e sociale offrendo specializzazioni nelle scienze economiche, giuridiche e manageriali.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet