LP 570-4 Super Trofeo, la Lamborghini più estrema


FRANCOFORTE, 13 SET. 2011 – Una nuova versione arriva ad arricchire la famiglia Gallardo: è la LP 570-4 Super Trofeo Stradale, il modello più estremo e performante di questa gamma di supersportive con motore V10. Lo ha annunciato a Francoforte Stephan Winkelmann, presidente e ad di Automobili Lamborghini durante la serata di preview organizzata dal Gruppo Volkswagen, di cui fa parte anche la casa di Sant’Agata Bolognese. Realizzata sulla base delle Gallardo da corsa impegnate nel campionato monomarca più veloce del mondo – il Lamborghini Blancpain Super Trofeo, che porta piloti professionisti e gentlemen driver a confrontarsi su circuiti impegnativi come Monza, Silverstone e Hockenheim – la nuova LP 570-4 Super Trofeo Stradale verrà prodotta in soli 150 pezzi numerati. I punti di contatto tra la versione puramente agonistica e quella stradale sono molti, come il propulsore V10 che viene utilizzato senza modifiche per l’impiego in pista. Anche esteticamente la Gallardo LP 570-4 Super Trofeo Stradale fa riconoscere la stretta parentela con la versione da gara, in quanto monta infatti la stessa ala posteriore che le conferisce un maggiore carico aerodinamico (fino a circa 3 volte quello della Gallardo LP 560-4). Come sulle vetture da competizione, l’ala posteriore è regolabile manualmente in due posizioni per permettere al pilota di ottimizzare le prestazioni in funzione delle caratteristiche del tracciato. Altro elemento di diretta derivazione corsaiola è il cofano motore asportabile in fibra di carbonio con sistema di sgancio rapido. Il risultato dell’alleggerimento è un peso a secco di 1.340 kg, 70 kg in meno della già leggera Gallardo LP 560-4. Il rapporto peso/potenza è di soli 2,35 kg per Cv, assicurando così prestazioni eccezionali. La vettura può scattare da 0 a 100 km/h in 3,4 secondi e raggiungere i 200 km orari in soli 10,4 secondi, registrando al contempo (in assenza di limiti) una velocità massima di 320 km/h. L’estetica esterna della Gallardo LP 570-4 Super Trofeo Stradale presenta l’esclusivo colore rosso Mars che contrasta con il nero opaco per alettone posteriore, cofano motore e prese d’aria anteriori. Altro "inedito" per Lamborghini sono le pinze freno verniciate in rosso che si abbina al colore esterno e al concetto "racing". Come la versione da competizione, anche la Super Trofeo Stradale deriva dalla Gallardo Superleggera. Il propulsore V10 sviluppa una potenza massima di 570 Cv e una coppia di 540 Nm a 6.500 giri/min. Di serie il cambio robotizzato a sei marce e.gear gestibile con le due leve poste dietro al volante. La spinta massima nelle partenze da fermo è ottenuta con la modalità Thrust Mode, programma che permette di raggiungere le prestazioni ottimali con il regime di spunto di circa 5.000 giri e il minimo pattinamento delle ruote. I cerchi da 19 pollici (che consentono un risparmio di peso di 13 kg) sono dotate di pneumatici high performance Pirelli P Zero Corsa. In occasione dell’anteprima della nuova Lamborghini Gallardo LP 570-4 Super Trofeo Stradale a Francoforte Stephan Winkelmann ha anche annunciato l’entrata in produzione della Lamborghini Sesto Elemento, la concept car interamente in carbonio presentata al Salone di Parigi del 2010. Grazie al peso di soli 999 kg e al motore da 570 Cv, che assicura l’eccezionale rapporto peso/potenza di soli 1,75 kg per Cv, la nuova supersportiva potrà accelerare da 0 a 100 km in 2,7 secondi. La Sesto Elemento sarà destinata unicamente all’uso in pista e verrà prodotta in soli 20 esemplari con consegne dei primi esemplari dall’inizio del 2013.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet