Lo Spi Cgil si interroga sul ruolo del pubblico nel welfare


REGGIO EMILIA, 19 NOV. 2009 – Il ruolo del pubblico nei servizi alle persone non autosufficienti. Se ne parla sabato 21 novembre (ore 9 e 30) a Fabbrico in una tavola rotonda organizzata dal sindacato pensionati Spi Cgil. Un’iniziativa che per lo Spi di Correggio vuole dire anche l’inizio della fase di confronto e definizione della linea politica organizzativa del 16° Congresso nazionale della Cgil.Sul tema della non autosufficienza il segretario provinciale del sindacato pensionati Spi Maurizio Piccagli ha più volte segnalato la distanza che ancora oggi esiste tra la definizione e il governo del sistema di welfare nella provincia di Reggio e il modello che esce dalla produzione legislativa della regione Emilia Romagna. Un modello importante nel quale il pubblico è chiamato a giocare un ruolo decisivo e che vede il confronto con le organizzazioni sindacali assumere un ruolo determinante.E "Non autosufficienza: dalle legge regionale n. 2 alle risposte sul territorio" è il titolo della tavola rotonda di sabato. La legge regionale 2/03 prevedeva la trasformazione delle vecchie Ipab (Istituzioni di Pubblica Assistenza e Beneficienza) in Asp (Aziende Pubbliche di Servizi alla Persona). Questa legge faceva pensare che il ruolo futuro delle Asp sarebbe stato quello di rappresentare sul territorio la struttura pubblica in grado di gestire l’intera rete dei servizi socio-assistenziali, invece oltre al cambio di sigla (da Ipab ad Asp), secondo Spi Cgil non è successo nulla, nel senso che il ruolo è rimasto sostanzialmente lo stesso.Tutto questo rischia di far apparire il ruolo del pubblico indebolito, mentre il sindacato considera prioritario il rafforzamento di questo ruolo, che deve saper rendere forte e diretta la propria assunzione di responsabilità nei confronti dei cittadini oltre che nella programmazione, nella gestione, nella produzione e realizzazione del sistema di servizi territoriali a rete.Da queste considerazioni parte la Tavola rotonda organizzata da Spi Cgil a Fabbrico. L’obiettivo principale di questa iniziativa è comprendere quali saranno le risposte in termini di definizione e governo del welfare sul nostro territorio.All’incontro saranno presenti Simonetta Puglioli della Direzione Sanità e Politiche sociali della regione E.Romagna, Giuliana Turci direttrice Asl del distretto di Correggio, Rita Turati Spi Cgil regionale, Maurizio Piccagli segretario Spi provinciale, Marzio Iotti Sindaco di Correggio e Luca Parmigiani Sindaco di Fabbrico. I lavori saranno aperti da Rodolfo Gibertoni della Lega Spi di Fabbrico.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet